EDUCAZIONE

SENZA GUINZAGLIO

EDUCAZIONE

SENZA GUINZAGLIO Molti degli amici che scrivono per avere pareri, mi chiedono come fare per educare il proprio cane a camminare al fianco senza guinzaglio. Vorrei ricordare che se è vero che un cane disciplinato, anche se tenuto al guinzaglio, è un cane libero, un cane senza guinzaglio non può essere in sicurezza e quindi non è libero di fare ciò che vuole. Condizioni che "permetterebbero" di lasciare il cane libero limitando i rischi: l'ambiente deve essere molto sicuro, meglio se recintato. In alcune città, le amministrazioni comunali hanno attrezzato alcune zone verdi recintate, destinate ai cani. -controlla molto bene la zona prima di liberarlo, meglio fare una piccola ispezione e verificare che non esistano pericoli incombenti o potenziali (es: vetri rotti, ecc.) -controlla che non esistano cani liberi senza controllo, prima di liberarlo accordati con gli altri padroni, -deve aver superato brillantemente una buona educazione di base -non deve assolutamente tirare quando è al guinzaglio -il guinzaglio non dovrebbe essere in vista anche se sempre disponibile all'uso, gli educatori lo tengono al collo come se fosse una sciarpa, alcuni cani non si lasciano avvicinare se vedono il guinzaglio per timore di essere legati devi essere in grado di recuperarlo, rimettendogli il guinzaglio, in pochi momenti -deve conoscere e rispondere correttamente al vieni torna -non deve essere il capo branco del gruppo -non deve essere aggressivo nei confronti di cani o persone -non deve mai allontanarsi troppo, alcuni metri sono sufficienti -non deve mai uscire dalla tua visuale -non distrarti mai e non perderlo mai di vista, controlla sempre la direzione della passeggiata, cambia spesso direzione per evitare che si intestardisca a seguire una pista -non lasciare nulla al caso, bastano pochi secondi per perdere il controllo -se vuoi farlo correre verifica che lo spazio sia sufficiente a mantenerlo in sicurezza. In queste occasioni partecipa attivamente al gioco in modo da averlo sotto controllo ed interromperlo in caso di necessità. Non rincorrerlo e non fingere di catturarlo, si rischia di non riuscire a prenderlo a gioco finito. -se incontra un altro cane con cui giocare, raggiungi il suo padrone e rimani accanto a lui, questa regola vale sempre, tutti i padroni devono stare nello stesso punto. Lo scopo è di permettere un buon richiamo, se torna uno, tornano tutti. -se la passeggiata è lunga, di tanto in tanto lo fai venire da te, lo fai sedere, lo premi e lo lasci di nuovo libero, deve credere che, quando lo richiami, non necessariamente si dovrà tornare a casa, fa parte dell'educazione al vieni Anche con queste precauzioni, il cane non sarà sotto un controllo certo, i rischi sono sempre in agguato perciò, occhi aperti e, ad ogni piccolo dubbio rimettigli il guinzaglio. Sarei più felice sapendo che ai miei cani viene negata una parte della libertà piuttosto che saperli in pericolo senza controllo. Condotta al fianco senza guinzaglio: -lo scopo dovrebbe essere quello avere comunque una corretta conduzione nonostante l'assenza del guinzaglio -va ricordato che una simile condizione è da considerarsi addestramento e non educazione, infatti lo scopo è ad unico favore del conduttore e non del cane -si vorrebbe dimostrare che il cane rimane sotto controllo del conduttore per scelta e non perchè vi è costretto, non ci crederò mai,un cane senza guinzaglio è libero di andare dove vuole quando vuole -se ti trovi nell'ambiente giusto e il cane ha l'opportunità di rimanere libero senza guinzaglio, non vedo perchè dovrebbe camminare correttamente al fianco del suo conduttore -le dimostrazioni in cui si vedono cani ben addestrati seguire il conduttore senza essere tenuti al guinzaglio, sono illusorie e diseducative, spingono i dilettanti a forme di emulazione facendo correre rischi inutili ai loro cani -non si vedranno mai i cani da lavoro delle forze dell'ordine muoversi senza guinzaglio in mezzo ad una folla, se non sono in sicurezza loro, con gli addestramenti professionali a cui sono sottoposti, puoi immaginarti il tuo Conclusione: la conduzione senza il guinzaglio non serve a nulla. Cerca di affinare l'uso e la sopportazione al guinzaglio e, oltre ad avere un cane disciplinato che ti seguirà come desideri, sarai sempre certo che non gli potrà mai accadere nulla.


RICHIESTA

© clinicaveterinariagliana.it