EDUCAZIONE

INSEGNARE AI CUCCIOLI DOVE FARE I BISOGNI

EDUCAZIONE

COME INSEGNARE AL CUCCIOLO DOVE SPORCARE Il problema del cucciolo che sporca in casa, è legato fondamentalmente a due fattori: l'alimentazione e l'educazione. Tutto ciò che coinvolge le attività digestive rientra nella sfera dell'alimentazione, mentre l'educazione serve per avere il controllo e la fiducia del cucciolo, che così accetterà i nostri interventi senza subire traumi. E' molto importante sapere che i vecchi metodi coercitivi che i nostri nonni hanno sempre adottato (es: strusciarci il muso sopra !! ), oltre ad essere inefficaci sotto il profilo educativo, possono procurare seri traumi, potrà succedere che il cucciolo non sporchi per timore che qualcuno lo rimproveri brutalmente mettendogli il muso nei suoi bisogni. Va considerato che inizialmente il cucciolo non ha ancora assimilato alcuna abitudine ne negativa ne positiva, quindi il suo comportamento è puramente istintivo e risponde alle più naturali necessità fisiologiche. REGOLE DI BASE : Usa solo alimenti adatti ai cani e specifici per età. Gli orari dei pasti devono essere rispettati. Evitare assolutamente “spuntini” fuori pasto, sono ammessi solo i bocconcini “premio” in fase educativa. Le eventuali variazioni di dieta devono sempre avvenire gradualmente allo scopo di evitare cattive digestioni (diarrea, vomito). PRESTA ATTENZIONE : Controlla l'ora in cui sporca (feci) e registra il tempo trascorso dall'ultimo pasto. Individua tutti i posti che vengono utilizzati come “gabinetto”. Controlla se il cucciolo per sporcare cerca di nascondersi oppure se lo fa tranquillamente anche in tua presenza. Tieni presente che i cuccioli prima di sporcare ruotano su se stessi annusando in terra. ECCO COSA DEVI FARE : Sposta l'ora dei pasti in modo da regolare al meglio l'ora in cui dovrà sporcare. Comincia con il portarlo fuori con molta frequenza, ogni due ore o anche meno, aumentando di giorno in giorno il tempo fra un'uscita e l'altra. Premialo sempre con una leccornia quando riesce a sporcare nel luogo scelto da te, fallo subito, non appena ha finito di sporcare. Ricorda che il cane, in particolare il cucciolo, sporca in questi momenti : dopo aver dormito o riposato, dopo aver giocato, dopo un forte stress, dopo aver mangiato , comunque di solito dopo un evento di una certa rilevanza. Limita gli spazi che il cucciolo può frequentare da solo. Pulisci i posti dove lui sporca senza farti vedere, infatti potrebbe considerarlo un “furto”, portandolo a nascondersi per sporcare. In alcuni casi potrebbe essere utile un repellente,ma non aspettarti miracoli. Evita assolutamente di castigarlo, non capirebbe ed inizierebbe ad aver paura di te. Se tende a nascondersi per sporcare, mettigli un collare con un piccolo campanello (serve per controllare i suoi movimenti in casa). Cerca di rendere inaccessibili i posti nascosti dove va a sporcare. Se ti rendi conto che sta per sporcare, richiamalo con dolcezza, distrailo senza fargli fare bruschi movimenti, mantieni lo stato di distrazione e accompagnalo nel luogo che tu hai scelto come suo “gabinetto”. Sii costante nel mantenere gli interventi descritti. Dopo aver pulito il posto dove il cucciolo ha sporcato, stendici sopra alcuni giornali, oppure un apposito tappetino igienico di quelli che si trovano in commercio. Ogni volta che il cucciolo cambia posto, fai la stessa operazione, inizialmente potrebbe essere necessario tappezzare ampi spazi, ma non perderti d'animo, insisti. Bisogna essere molto pazienti e costanti. Quando il cucciolo arriva a sporcare in una zona ristretta, incomincia a togliere alcuni giornali dalle zone non utilizzate riducendo via via lo spazio tappezzato dai giornali stessi. Se fa i bisogni su più giornali, quando li sostituisci, avvicinali di un poco fra loro. Nel caso in cui sporchi di nuovo sul pavimento, ricomincia da capo e armati di pazienza ! Quando sporcherà sempre sullo stesso giornale, togli gli altri e lascia solo quello che viene sporcato. Ogni giorno sposta il giornale di qualche palmo verso il luogo che tu hai scelto come “gabinetto” (se il posto da te prescelto fosse fuori casa sposta il giornale verso la porta d'ingresso). Ogni tanto porta il cucciolo dove c'è il giornale e, senza osservarlo e senza parlare, allontanati di qualche passo, non deve essere condizionato dalla tua presenza. Se ti rendi conto che non ha capito, riportalo in casa, rimetti il giornale nel punto in cui era il giorno prima e, prima di ripetere l'operazione, aspetta qualche giorno. Se non sporca immediatamente, resta fuori molto più del solito ed aspetta. Ricorda che ogni cane ha bisogno di trovare un posto che sia di suo gradimento, non sporcherebbe in un posto a caso, il luogo deve avere delle caratteristiche particolari che purtroppo conosce solo lui, il tuo compito sarà quello di individuarle per poterle riproporle in futuro. Durante la fase di preparazione, quando annusa per cercare il punto giusto ,non devi assolutamente osservarlo in modo diretto, dovrai rimanere immobile senza generare stimoli che lo possano distrarre. Ricorda che a volte è sufficiente un colpo di tosse per distoglierlo dalla sua concentrazione e portarlo a ricominciare. Ogni cane hai i suoi tempi, perciò rispettali, per alcuni sono necessari anche parecchi minuti. Dopo che ha sporcato lodalo ed eventualmente premialo con dei bocconcini appetitosi. Dovrai essere attento e immediato, passati pochi secondi o spostandosi di qualche metro il premio non avrebbe nessun valore educativo in quando non verrebbe associato all'azione precedente. Se osserverai attentamente il tuo cucciolo ti renderai conto che, in ogni suo movimento, sono nascosti segnali ben precisi che anticipano o annunciano un particolare comportamento. Fra questi segnali, è possibile individuare il momento che precede il bisogno di sporcare, dandoti modo di intervenire adeguatamente.


RICHIESTA

© clinicaveterinariagliana.it